Scuola dell’infanzia

La scuola dell’infanzia contribuisce alla formazione identitaria di bambini e bambine, quale luogo privilegiato e speciale di incontri, esperienze e apprendimenti. La nostra Scuola “Materna” Bosco Incantato parte da questa importante verità mettendo sempre al centro dei propri interventi il benessere dei bambini progettando attività che promuovano il loro sviluppo ad ogni livello: sociale, cognitivo, emotivo ecc., non dimenticando mai l’importanza del gioco e della meraviglia.

La nostra scuola ha ottenuto la parità nel giugno 2010 e da allora  ha  perfezionato sempre più le proprie attività educativo-didattiche caratterizzandosi (dopo un Corso Specializzante di 6 mesi al termine del quale tutte le insegnanti hanno acquisito a Brescia presso l’Istituto Pasquali-Agazzi  il Diploma nel maggio 2013) come Scuola di differenziazione didattica secondo il Metodo Agazzi adottando pertanto una prassi educativa alternativa, ovviamente inserita nel contesto dell’attuale Programma Ministeriale.

Rosa e Carolina Agazzi furono due importanti pedagogiste della fine dell’Ottocento che dedicarono tutta la vita alla cura dei bambini arrivando alla conclusione che il bambino deve imparare dall’esperienza, deve essere ordinato ed autonomo e sempre curioso di conoscere.

Esse fecero realizzare a Mompiano una scuola che interpretasse quegli indispensabili elementi che saranno poi base e strutturazione del metodo: acqua, luce, aria, spazio. Per questo tra le nostre attività scolastiche vi sono quelle che vengono considerate routinarie e che coprono una grande valenza educativa, tipica della metodologia agazziana, che possono essere schematizzate in: attività di vita pratica (apparecchiatura e sparecchiatura dei tavoli, riordino degli effetti personali, riordino del materiale di gioco, piccola pulizia degli ambienti usati, cure igieniche, distribuzione del cibo ai compagni, aiuto reciproco fra bambini più grandi e più piccoli); attività di verbalizzazione delle esperienze personali, osservazione sugli eventi naturali, condivisione con le insegnanti ed i compagni di vissuti ed emozioni; attività di giardinaggio e orto (ad esempio cura delle fioriere, cura delle piante da interno, semine, …); attività per lo sviluppo del pensiero logico (calendario giornaliero, calendario del tempo, cartellone degli incarichi, cartellone delle presenze giornaliere, …).

 

Scelte educative

Le nostre insegnanti specializzate durante il collegio docenti condividono ed assumono i punti cardine della proposta agazziana che sono individuati:
– nel riconoscimento della centralità del bambino nel progetto formativo come “germe vitale che aspira al suo integrale sviluppo fisico, intellettuale e morale”
– nel concetto di libertà nell’ordine come dimensione trasversale che caratterizza ogni fase della giornata educativa;
– nel rispetto del bambino poiché persona, con modalità di ascolto empatico, attivando strategie che possano favorire in tutti i soggetti l’espressione dei propri bisogni ed il loro accoglimento (anche attraverso la strutturazione e ri-strutturazione dell’ambiente, clima sereno e respirabile, osservazioni mirate, confronto quotidiano tra docenti, …);
– nell’acquisizione dell’autonomia attraverso le attività di “vita pratica” e l’aiuto dei “grandi” ai “pupilli”;
– nella relazione bambino-natura come ingrediente fondamentale per l’acquisizione del senso ecologico;
– nell’attenzione al rapporto scuola-famiglia per costruire rapporti di fiducia e nuovi legami di continuità.

Sono ovviamente condivisi, come già scritto, gli obiettivi generali della scuola dell’infanzia contenuti nelle Indicazioni per il curricolo (Decreto Ministeriale 2012):

Maturazione dell’identità personale
Conquista dell’autonomia attraverso il “fare”
Sviluppo della competenza
Sviluppo del senso della cittadinanza

Sezioni

Nella nostra Scuola dell’infanzia “Bosco Incantato” sono presenti 3 sezioni con un nome fantasioso:

– 1° Sezione “Quercia Saggia

– 2° Sezione “Fungo Magico

– 3° Sezione “Scoiattoli Giocosi

I bambini vengono suddivisi in fasce d’età secondo i seguenti nomi:

Gnomi – Bimbi 3 anni

Folletti – Bimbi 4 anni

Giganti – Bimbi 5 anni

 

La sezione viene proposta come aula di riferimento di un gruppo di max 25 bambini eterogeneo per età (per quanto possibile), nel momento dell’accoglienza, dell’attività didattica (mattina e pomeriggio), del pranzo e, nel periodo successivo all’inserimento, come ritrovo del gruppo omogeneo per età (intersezione). Nell’aula, oltre all’arredamento tipico (tavoli, sedie, mobiletti chiusi o a giorno contenenti giochi o materiale per attività varie), trovano posto i cassetti personali dove ogni bambino può riporre disegni, oggetti portati da casa o cose “preziose” trovate in giardino, la tavola degli incarichi giornalieri, la dispensa delle stoviglie e tovaglie per l’apparecchiatura.

Il cassetto personale rappresenta la versione rivisitata della “scatola individuale” progettata e realizzata da Rosa Agazzi.

In ogni sezione è inoltre presente un ampio tappeto di moquette che, oltre a fungere de spazio gioco, delimita “l’angolo della “conversazione”. Qui i bambini si siedono insieme all’educatrice per dialogare, per raccontare una storia, per giocare con costruzioni e grandi puzzles, per svolgere alcune attività routinarie.

 

Inserimento

L’inserimento dei bambini nuovi iscritti avviene in modo graduale, anche per quest’anno scolastico 2017/2018 gli Gnomi (bimbi 3 anni) inizieranno con una settimana d’anticipo rispetto alla data ufficiale d’inizio della scuola dell’infanzia e cioè Lunedi 4 Settembre per consentire un positivo ambientamento, la conoscenza delle maestre, dei nuovi spazi di gioco ed attività aiutati dalla scuola libera e tutta per loro.  Folletti e Giganti come da Calendario Scolastico Lunedi 11 Settembre. 
Nella prima settimana si richiede ai genitori possibilmente la loro presenza dalle ore 10.00 alle ore 11.30; dalla seconda settimana si inizia in orario semi completo con pranzo ed uscita alle  ore 13,00; in seguito in orario pieno rispettando ovviamente i bisogni e i tempi di ciascun bambino e delle organizzazioni familiari.

 

Spazi

La sezione viene proposta come aula di riferimento di un gruppo di max 25 bambini eterogeneo per età, nel momento dell’accoglienza, dell’attività didattica (mattina e pomeriggio), del pranzo e, nel periodo successivo all’inserimento, come ritrovo del gruppo omogeneo per età (intersezione). Nell’aula, oltre all’arredamento tipico (tavoli, sedie, mobiletti chiusi o a giorno contenenti giochi o materiale per attività varie), trovano posto i cassetti individuali contrassegnati dove ogni bambino può riporre disegni, oggetti portati da casa o cose “preziose” trovate in giardino. Il cassetto personale rappresenta la versione moderna della “scatola individuale” progettata e realizzata da Rosa Agazzi. In ogni sezione è inoltre presente un ampio tappeto che, oltre a fungere de spazio gioco, delimita l’angolo della “conversazione”. Qui i bambini si siedono insieme all’educatrice per dialogare, per raccontare una storia, per giocare con costruzioni e grandi puzzles, per svolgere alcune attività routinarie.
La scuola consta di tre sezioni con nomi incantati..Scoiattoli Giocosi, Fungo Magico e Quercia Saggia è costituita da diversi spazi: il giardino segreto, l’orto fatato , la palestra, la ludoteca con ampia biblioteca, le tre sezioni, la cucina interna, i servizi ed il laboratorio.

 

Giornata scolastica

La giornata scolastica inizia alle ore 8.30, è previsto l’orario anticipato dalle ore 7.10. Alle ore 9.30 termina il momento dell’accoglienza e iniziano le attività didattiche. La prima uscita dalle 13 alle 13.30, seconda uscita dalle 15.30 alle 16.00 con tempo prolungato fino alle ore 18.00. La scuola offre anche il servizio di ludoteca il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

 

Progetti della scuola

Oltre alle attività didattiche e ai laboratori creativi progettati e programmati dalle insegnanti, in linea con la metodologia didattica differenziata adottatta i bambini e le bambine partecipano ad altri tre progetti scolastici settimanali tenuti da esperti esterni:
Piccoli Passi Sportivi – Progetto di Psicomotricità, 2 volte alla settimana
Little English- Progetto di lingua inglese dai 3 anni, 1 volta alla settimana
Musigiocando- Progetto di Propedeutica Musicale, 1 volta alla settimana